Data: 10 gennaio 2012 Categoria: ,

Trieste è una città paradossale dalle enormi potenzialità. Per comprenderle al meglio, per agevolare l’attivazione di un riflessioni cricito-collettive ed altamente partecipate, l’associazione ha collaborato con Elena Carlini (architetto e docente alla Syracuse Institute) e Roberto Weber. Gli incontri si sono onfigurate come “conversazioni informali” tra gli ospiti invitati e il pubblico, nell’intenzione di stimolare il confronto e il dibattito su temi importanti per l’oggi e il futuro di Trieste.
Gli ospiti hanno contribuito con la loro sensibilità culturale ed esperienza operativa a ipotizzare nuove fasi di sviluppo sociale ed economico della città verso l’Europa toccando tematiche quali i parametri che concorrono nel definire la qualità della vita, la finanza “umana” e “sociale”, il vivere insieme ed il co-housing, lo sviluppo a crescita zero, la politica ed il ruolo internazionale della più piccoli metropoli italiana.

Questo il link al sito dedicato per maggiori info.